Reginaldo intervistato su Rai Sport

Lo spogliatoio per il mondo del calcio è sacro.
Accanto ai protagonisti di questo mondo che sono i calciatori, ci sono però coloro che stanno dietro le quinte: Il Dottor Davide Bisogno in “azione” con la Paganese, sempre più vicina al sogno Play-off.

Un Po di storia

I suoi esordi risalgono al campionato Serie C1 con la maglia del Treviso, col quale gioca una sola partita. Nessuna presenza nel campionato successivo, diventa invece titolare in B nella stagione 2003/04 con 31 presenze corredate da 3 gol; esplode l’anno successivo con 11 gol in 39 partite e giunge con il Treviso in serie A, a causa degli episodi legati alla squalifica del Genoa e del fallimento del Torino.

L’esordio in massima serie avviene il 28 agosto 2005 in Inter-Treviso 3-0. Segna il suo primo gol in Serie A il 20 novembre 2005 in Treviso-Palermo 2-2. Nella sua prima stagione in massima serie, in 31 partite segna 5 gol. A fine campionato il Treviso retrocede in B e viene acquistato dalla Fiorentina per 1,5 milioni di euro.

A Firenze ha un avvio di stagione in cui non viene particolarmente utilizzato, ma dopo una serie di infortuni avvenuti ai suoi compagni di squadra, trova sempre più posto tra i titolari della squadra contribuendo con alcuni gol.

Nell’ultima giornata del campionato 2006/07, che vede affrontarsi Fiorentina e Sampdoria in una partita terminata 5 a 1 in favore dei gigliati, sigla la sua prima doppietta in maglia viola.

Nel giugno 2007 viene acquistato dal Parma del neo-presidente Ghirardi per la somma di 4,5 milioni di euro.

Nella stagione 2008-2009 contribuisce alla promozione del Parma in serie A grazie a 5 reti in 25 presenze.

Il 26 giugno 2009 passa in comproprietà al Siena.

Il 25 giugno 2010 i due club rinnovano la comproprietà e l’anno dopo viene riscattata l’altra metà del suo cartellino dal Siena.

Comments are closed.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: