Riabilitazione sul campo per Mauro.

10 giorni fa correva sul tapis ora è sul campetto.
Il tempo non fa la riabilitazione o fa essere bravi noi terapisti perché il recupero di un paziente cambia tantissime volte, non è scritto su un foglio di carta o su un programma prestampato;

si parte dal tipo di intervento, dal carattere del paziente, dall’età, dai traumi avuti in età adolescenziale e potrei scrivere tante di quelle cose, per questo le soddisfazioni non sono rapportate al record del rientro in campo ma al SORRISO del paziente e alla sua spensieratezza nello svolgere esercizi e movimenti che subito dopo l’intervento erano impensabili;

questo può avvenire dopo un mese o 3 o 5 mesi l’importante è raggiungere l’obiettivo perché se amiamo il nostro lavoro e lo facciamo con la massima professionalità l’obiettivo lo raggiungiamo.

Un grande in bocca al lupo Mauro!

Comments are closed.

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: